Archivi categoria: Eventi del Mobile

Le grandi fiere del mobile di tutto il mondo

Le grandi fiere del mobile di tutto il mondo

Le fiere rappresentano l’occasione perfetta per ogni grande o piccolo produttore per presentare al grande pubblico gli sviluppi più innovativi della propria linea, senza però dimenticare di puntare sui punti di forza ormai consolidati nel tempo della propria realtà.

A fianco della fiera principale, si sviluppano dei piccoli eventi satellite che appassionano non solo gli esperti del settore ma chiunque abbia voglia di immergersi in realtà sofisticate, eclettiche e divertenti. Ecco che allora cocktail e vernissage colorano le più importanti città al mondo in materia di design.

 

Imm Cologne – Colonia

L’anno si apre con un grande evento in Germania. La Koelnmesse, la fiera di Cologna, vede una prevalenza di materiali naturali ed ecosostenibili, nel pieno rispetto di un concetto sempre più attento al benessere dell’ambiente associato alla bellezza estetica e all’eleganza.

Più di 80.000 visitatori provenienti da oltre 120 paesi non perdono ogni anno l’occasione di immergersi nella magia dell’evento. Per i prossimi anni si attende anche un aumento di questi numeri. La partecipazione sarà ancora più sentita.

Ad anni alterni a Colonia, in concomitanza con la fiera, si svolge anche la LivinKitchen, il salone internazionale della cucina, capace di soddisfare anche i palati più esigenti.

 

Heimtextil – Francoforte

La Germania è la grande ospite del mese di gennaio. La modernissima Messe di Francoforte apre le porte all’evento Heimtextil. I tessuti sono i protagonisti indiscussi della fiera.

Accessori per la tavola, lenzuola, tende e drappeggi decorativi la fanno da padrona.

Numerose aziende del Belpaese esibiscono i propri prodotti per mostrare la qualità del made in Italy. Oltre 2.800 espositori provenienti da 69 Paesi del mondo presentano le maggiori novità in campo tessile ai numerosissimi visitatori.

 

Homi – Milano

Eventi dedicati alla casa e, più in generale, agli stili di vita colorano la zona di Rho fiera a Milano.

La fiera ha avuto il nome di Macef per oltre 50 anni e nel 2014 ha subito una rivoluzione completa che ha riguardato anche il nome.

Il made in Italy è poi esportato a Mosca, dove Homi Russia riunisce gli appassionati dell’artigianato asiatico.

 

Maison&Objet Paris – Parigi 

Illuminazione, mobili e complementi d’arredo, accessori per la tavola, gioielli e abbigliamento sono solo alcuni dei punti d’interesse trattati nella capitale francese nei mesi di gennaio e settembre.

L’esposizione Talents à la Carte rappresenta un’occasione unica per i giovani designer che hanno la possibilità di mettersi in gioco per dimostrare il proprio talento.

La fiera si sposta anche a Singapore e a Miami, confermando la sua efficacia anche a livello itinerante.

 

Feria Hábitat Valencia – Valencia

I punti focali dell’evento sono il tessile, l’illuminazione e il mobile. Più del 70% delle aziende sono spagnole e la presenza delle realtà estere è inferiore ma non meno importante.

La Feria di Valencia offre una finestra su tutte le novità di settore e vede da diversi anni un’affluenza sempre crescente.

 

Stockholm Forniture & Light Fair – Stoccolma

Attiva da più di 60 anni, rappresenta un’occasione unica per osservare il meglio del design di tutto il mondo.

La lounge dell’evento è studiata e progettata ogni anno da uno studio scelto dagli organizzatori. Un’ottima opportunità per un designer per mostrare le proprie capacità sin dal momento dell’accoglienza del visitatore.

 

CIFF China International Forniture Fair – Shanghai e Guangzhou

Oltre 750 mila metri quadri ospitano le prime fasi dell’appuntamento nella città di Guangzhou. Dal 2014, l’evento prosegue a Shanghai.

Il visitatore ha la possibilità di immergersi completamente nel mercato asiatico, percependone le tendenze e i gusti più recenti.

 

Salone del Mobile – Milano

Per maggiori informazioni, visita: https://goo.gl/DptZfM

 

ICFF – High End Luxury Forniture – New York

Una sorta di competizione tra i più promettenti artisti e designer nel Jacob K. Javits Convention Center di New York.

Tra i partecipanti si hanno industrie leader nel mondo dell’arredamento, dei tessuti e dell’illuminazione.

La grande mela non delude mai e offre un’immersione nella novità.

 

100% Design – Londra

Evento dedicato all’arredo e al design, nato nel 1995 e cresciuto di anno in anno.

I temi affrontati sono cinque:

  • Interiors (design d’interni);
  • Kitchens and Bathrooms (sezione cucine e bagni);
  • Workplace (spazio di lavoro);
  • Emerging Brands (brand e designer emergenti);
  • Design & Build (Design e materiali).

 

Living & Design – Osaka

Fiera asiatica di estrema importanza, vede la partecipazione di molti designer e società italiane.

L’evento rappresenta un’ottima opportunità per istaurare e rafforzare i rapporti di amicizia e collaborazione tra le aziende italiane e asiatiche in ambito arredo e design.

 

 

Salone del Mobile. Tra unicità e internazionalità

Salone del Mobile. Tra unicità e internazionalità

Il Salone del Mobile rappresenta la più grande esposizione internazionale dedicata al mondo dell’arredamento. Si svolge intorno al mese di aprile ogni anno a Milano e ospita tutte le più grandi e innovative tendenze in materia di design.

I grandi maestri dei giorni nostri propongono idee innovative senza rinunciare alla tradizione e alle grandi esperienze maturate nel passato. Classico e moderno si incontrano per dare vita a pezzi unici.

 

La storia del Salone del Mobile

Il secondo dopo guerra fu caratterizzato dalla necessità di investire sull’edilizia al fine di rilanciare il mondo del design nelle città provate dal conflitto mondiale.

A partire dagli anni ’60 del Novecento questa necessità si fa ancora più impellente e proprio per questo, nel 1961, fu inaugurato il primo appuntamento del Salone del Mobile.

Inizialmente l’esibizione fu sviluppata con lo scopo di riunire le tendenze nazionali. Solo nel 1967 le porte furono aperte a espositori provenienti da tutto il mondo, fornendo un valore aggiunto all’evento.

Per oltre vent’anni fu deciso che gli espositori stranieri sarebbero stati accolti ad anni alterni. Nel 1991, infine, si stabilì che l’esposizione avrebbe assunto costantemente un carattere mondiale. Per questo il nome divenne “Salone Internazionale del Mobile”.

 

Perché il salone del mobile proprio a Milano?

Il Salone del Mobile ha scelto di rimanere fedele a Milano sin dalle sue origini. La capitale lombarda è, senza ombra di dubbio, uno snodo importante per quanto riguarda il mondo del fashion e del design. È la città che per prima si impegna a lanciare nuovi talenti e che si apre all’estro in ogni sua forma.

Luogo di transito per maestri del design provenienti da tutto il mondo, Milano rappresenta la scelta perfetta per accogliere le migliaia di persone che decidono di immergersi in questo viaggio di forme, materiali e colori.

 

L’importanza della dimensione internazionale

La dimensione di internazionalità del Salone del Mobile è essenziale per consolidare il rapporto tra il mercato italiano e quello estero. Ricordiamo infatti che molte delle aziende del Belpaese sopravvivono e crescono proprio grazie all’esportazione dei propri prodotti verso nuovi mercati.

L’evento rappresenta una vera e propria vetrina per tutte le aziende partecipanti, che possono fare del Made in Italy un oggetto di interesse per le realtà internazionali.

 

Prodotti high quality e mercato del lusso

Il prodotto italiano è riconosciuto nel mondo per la sua garanzia di qualità. Il settore del lusso si sta sempre più sviluppando e i mercati esteri ricercano raffinatezza e unicità.

Eleganza e attenzione ai dettagli sono gli elementi che contraddistinguono da decenni i prodotti italiani e permettono ai produttori di portare il proprio know-how e le proprie abilità tecniche nel mondo.

A guidare le aziende partecipanti sono lo stesso entusiasmo e la spinta propulsiva che caratterizzava il loro lavoro negli anni ’60 e ’70. Le possibilità tecnologiche attuali donano però un carattere del tutto nuovo a ogni creazione.

 

Chi partecipa al Salone del Mobile?

Piccole e grandi aziende di mobili per interni ed esterni sono invitate a partecipare all’esposizione. L’obiettivo è presentare nuovi materiali e tecnologie, concetti e sviluppi innovativi e unici.

Vi sono diverse sezioni di appartenenza:

  • Settore classico, per gli appassionati della tradizione;
  • Settore design, per le tipologie più innovative di arredamento;
  • Euroluce, esposizione il cui focus è l’illuminazione;
  • EuroCucina, evento organizzato per questa importante zona delle nostre abitazioni;
  • SaloneSatellite, esibizione indetta per dare la possibilità ai più giovani di mostrare il proprio talento.

Immagine di: http://startupitalia.eu/1205-20160216-edilportale-salone-del-mobile

Fuorisalone. Quando a Milano si respirano design e tecnologia

Fuorisalone. Quando a Milano si respirano design e tecnologia

Con il nome Fuorisalone, o Milan Design Week, si indicano un insieme di eventi che si tengono in zone diverse di Milano ad aprile, durante il periodo in cui ha luogo anche il Salone Internazionale del Mobile.

 

Le origini dell’evento del Fuorisalone.

Ciò che rende unico il Fuorisalone è che si tratta di un evento nato spontaneamente all’inizio degli anni ’80 e non gestito dalle istituzioni italiane. Aziende produttrici di mobili e design industriale hanno deciso di dare vita a questo progetto che richiama oggi migliaia di persone da tutto il mondo.

Nonostante il carattere di autogestione dell’evento, la comunicazione e la promozione dello stesso sono state prese in carico da alcune organizzazioni, tra le quali citiamo in particolare la rivista Interni. Nel 1991 la redazione creò la prima guida agli avvenimenti del Fuorisalone. Fu così che l’evento fu ufficialmente riconosciuto.

Con il passare degli anni, l’evento ha ottenuto grande notorietà, sino a divenire un vero raduno internazionale che attira migliaia di visitatori provenienti da tutti i paesi del mondo. Rappresenta il biglietto da visita ideale per designer e architetti emergenti o già affermati.

 

Come si svolgono le attività del fuorusalone?

Durante il periodo primaverile, ogni anno, nella zona di Rho Fiera a Milano, si organizzano eventi di vario genere che possono vantare un afflusso incredibile di visitatori italiani e stranieri.

Il capoluogo lombardo, da sempre centro focale del mondo dell’arredamento e del design, si riempie di vita, grazie all’avvento degli espositori e delle loro idee.

La manifestazione rappresenta un’occasione unica per i produttori di mostrare la propria creatività e il proprio talento. Può essere, in particolare, un ottimo trampolino di lancio per artisti non ancora noti nell’ambiente dell’arredamento.

 

Non solo arredamento

Presentazioni, party esclusivi, allestimenti innovativi ed esibizioni colorano le principali vie milanesi. Piazza San Babila, Porta Venezia, Sant’Ambrogio e Sarpi sono i punti caldi del Fuorisalone.

Oltre agli eventi organizzati nei quartieri caratteristici, si aggiungono feste ed esposizioni eccezionali realizzate in altri punti della città. In questo modo la cultura si estende a tutti i quartieri della metropoli e permette agli organizzatori di lasciare i visitatori a bocca aperta. Questa caratteristica rende ogni edizione unica nel suo genere, senza che si perda la magia della novità.

 

Sviluppi recenti

L’evento, limitato inizialmente agli ambiti dell’arredamento e del design industriale, vede oggi vasti e innovativi ambiti di applicazione.

Nuovi settori, tra cui in particolare quelli dell’automotive, delle telecomunicazioni, della tecnologia, si stanno facendo strada e trovano sempre più approvazione da parte del grande pubblico.

Non mancano poi esposizioni dedicate all’arte, alla moda e al mondo culinario.

Ogni anno il sito del Fuorisalone indica tutte le occasioni di incontro con l’ausilio di una mappa dedicata.

 

Novità 2017. La Fall Design Week

Da quest’anno il Comune di Milano offre una grande novità. Si tratta di una sorta di Design Week, simile al Fuorisalone, dedicata alla progettazione e alla realizzazione di oggetti di design.

Si terrà a ottobre e prenderà il nome di “Fall Design Week”. Rappresenterà una grande opportunità per piccoli e medi artisti, per presentare le proprie creazioni uniche, stuzzicando la curiosità degli oltre 300.000 visitatori che già gravitano intorno all’appuntamento di aprile e che non perderanno l’occasione per reimmergersi nel mondo dell’arredamento e del design.

 

Qui di seguito il sito con eventi 2017.