fuorisalone

Fuorisalone. Quando a Milano si respirano design e tecnologia

Fuorisalone. Quando a Milano si respirano design e tecnologia

Con il nome Fuorisalone, o Milan Design Week, si indicano un insieme di eventi che si tengono in zone diverse di Milano ad aprile, durante il periodo in cui ha luogo anche il Salone Internazionale del Mobile.

 

Le origini dell’evento del Fuorisalone.

Ciò che rende unico il Fuorisalone è che si tratta di un evento nato spontaneamente all’inizio degli anni ’80 e non gestito dalle istituzioni italiane. Aziende produttrici di mobili e design industriale hanno deciso di dare vita a questo progetto che richiama oggi migliaia di persone da tutto il mondo.

Nonostante il carattere di autogestione dell’evento, la comunicazione e la promozione dello stesso sono state prese in carico da alcune organizzazioni, tra le quali citiamo in particolare la rivista Interni. Nel 1991 la redazione creò la prima guida agli avvenimenti del Fuorisalone. Fu così che l’evento fu ufficialmente riconosciuto.

Con il passare degli anni, l’evento ha ottenuto grande notorietà, sino a divenire un vero raduno internazionale che attira migliaia di visitatori provenienti da tutti i paesi del mondo. Rappresenta il biglietto da visita ideale per designer e architetti emergenti o già affermati.

 

Come si svolgono le attività del fuorusalone?

Durante il periodo primaverile, ogni anno, nella zona di Rho Fiera a Milano, si organizzano eventi di vario genere che possono vantare un afflusso incredibile di visitatori italiani e stranieri.

Il capoluogo lombardo, da sempre centro focale del mondo dell’arredamento e del design, si riempie di vita, grazie all’avvento degli espositori e delle loro idee.

La manifestazione rappresenta un’occasione unica per i produttori di mostrare la propria creatività e il proprio talento. Può essere, in particolare, un ottimo trampolino di lancio per artisti non ancora noti nell’ambiente dell’arredamento.

 

Non solo arredamento

Presentazioni, party esclusivi, allestimenti innovativi ed esibizioni colorano le principali vie milanesi. Piazza San Babila, Porta Venezia, Sant’Ambrogio e Sarpi sono i punti caldi del Fuorisalone.

Oltre agli eventi organizzati nei quartieri caratteristici, si aggiungono feste ed esposizioni eccezionali realizzate in altri punti della città. In questo modo la cultura si estende a tutti i quartieri della metropoli e permette agli organizzatori di lasciare i visitatori a bocca aperta. Questa caratteristica rende ogni edizione unica nel suo genere, senza che si perda la magia della novità.

 

Sviluppi recenti

L’evento, limitato inizialmente agli ambiti dell’arredamento e del design industriale, vede oggi vasti e innovativi ambiti di applicazione.

Nuovi settori, tra cui in particolare quelli dell’automotive, delle telecomunicazioni, della tecnologia, si stanno facendo strada e trovano sempre più approvazione da parte del grande pubblico.

Non mancano poi esposizioni dedicate all’arte, alla moda e al mondo culinario.

Ogni anno il sito del Fuorisalone indica tutte le occasioni di incontro con l’ausilio di una mappa dedicata.

 

Novità 2017. La Fall Design Week

Da quest’anno il Comune di Milano offre una grande novità. Si tratta di una sorta di Design Week, simile al Fuorisalone, dedicata alla progettazione e alla realizzazione di oggetti di design.

Si terrà a ottobre e prenderà il nome di “Fall Design Week”. Rappresenterà una grande opportunità per piccoli e medi artisti, per presentare le proprie creazioni uniche, stuzzicando la curiosità degli oltre 300.000 visitatori che già gravitano intorno all’appuntamento di aprile e che non perderanno l’occasione per reimmergersi nel mondo dell’arredamento e del design.

 

Qui di seguito il sito con eventi 2017.

 

Lascia un commento