legno di noce

Legno di Noce | Le tipologie di Legno

LEGNO DI NOCE: le Tipologie di Legno

Il legno di noce rappresenta una delle qualità più utilizzate nel mondo del mobile per la realizzazione di arredo e complementi. In questo articolo ne analizziamo le principali caratteristiche, per comprendere quale sia il motivo che lo rende un legno così apprezzato da artigiani e appassionati del settore.

Si tratta di un legno pregiato, facilmente riconoscibile dagli esperti per il suo colore bruno. Le particolari venature di colore scuro, in alcuni casi nero, che si possono presentare dritte o irregolari, lo rendono ancora più particolare ed elegante.

Con il passare del tempo, le sfumature e le venature diventano più marcate e ancora più belle. I colori rappresentano il principale pregio di questa qualità di legno.

 

Come avviene la lavorazione?

Il legno di noce appartiene alla categoria dei legni semiduri ed è di semplice lavorazione. Le sue proprietà tecnologiche rendono taglio, piallatura e levigatura semplici e agevoli. Il legno di noce è, inoltre, particolarmente adatto ad essere assemblato con colla, viti o chiodi. Resiste bene a torsioni, flessioni e compressioni.

Naturalmente è necessario conoscerne le peculiarità e possedere grande abilità per poterne sfruttare al meglio capacità estetiche. Non è raro, ad esempio, che, durante il processo di essiccatura, si spacchi lungo la fibra. È quindi necessario procedere lentamente.

Esistono diverse tipologie di legno di noce, a seconda della loro provenienza. Di seguito indichiamo le categorie principali.

 

Noce nazionale

Conosciuto in Italia anche con il nome di noce comune, è rinomato per il colore bruno grigiastro, screziato da venature nere o marroni.

La sua compattezza e duttilità lo rendono facilmente lavorabile. È spesso utilizzato in assemblaggi con viti, colla o chiodi.

Necessita di particolare attenzione poiché, se esposto a umidità, tende ad essere attaccato da funghi e parassiti. È sufficiente procedere a una pulizia giornaliera con un panno asciutto, ma è opportuno che sia trattato con prodotti specifici una o due volte l’anno.

Non si tratta di un legno a buon mercato soprattutto a causa della grande presenza di alburno, cioè quella parte del tronco non utilizzabile nella costruzione.

 

Noce americano

Chiamato anche noce nero, presenta una colorazione più scura rispetto a quello nazionale sebbene tenda a sbiadire leggermente nel corso del tempo. Pesa circa il 20% in più e si assembla con difficoltà con viti e chiodi. È preferibile utilizzare la colla.

È leggermente meno costoso e presenta una finitura leggermente inferiore rispetto alla tipologia nazionale.

 

Noce americano cinerea-grigio (Juglans Cinerea)

Vi è una particolare qualità di noce americano, la cinerea-grigio, che presenta una colorazione più chiara e un peso inferiore. È più legno economico e viene generalmente utilizzato per compensati e pannelli.

 

Lascia un commento